Categoria Graniglia Cementizia

Dal vocabolario della lingua italiana, la definizione di graniglia: tritume di marmo e pietra impastato con cemento bianco o colorato che, una volta rassodato, imita il granito.

Le origini dei primi pavimenti in graniglia risalgono agli antichi greci, per poi raggiungere la notorietà anche in Italia già ai tempi dei romani per arrivare nell’800 ai famosi pavimenti in battuto veneziano utilizzati nelle splendide ville venete e nei palazzi più famosi.

È proprio in questo percorso fra storia, ricerca e tecnologia Imola trae ispirazione per un progetto animato dal rispetto per la materia e le sue origini, ma anche dalla voglia di trasformarlo per dare nuove possibilità di interpretazione del suo spirito vitale.

Il risultato è un effetto di casuale composizione, una superficie dalle mille sfaccettature che restituisce la differente consistenza dei materiali mescolati nel battuto, in una versione contraddistinta da un agglomerato fine – disponibile nelle versioni naturale e levigata – ed una caratterizzata dalla miscelazione di graniglia piccola, media, grossa – disponibile in tre differenti finiture superficiali: naturale, levigata e bocciardata.

Si colloca in uno scenario molto ampio di utilizzo, da ambienti residenziali a commerciali, per qualsiasi livello di calpestio e da esterno, grazie alla sua componente al contempo estetica e totalmente tecnica. I colori in gamma sono infiniti, i formati sono di piccole dimensioni dal 20×20 -40×40 -60×60 e le bellissime esagone.